LA TOMBA DI KHA E IL SEGRETO DELLA SUA CONSERVAZIONE

Home

Vai indietro di una pagina

Ascolta


La tomba dell’architetto Kha è rimasta inviolata per migliaia di anni, a differenza di moltissime tombe che sono state saccheggiate nel corso dei secoli.
Questo è avvenuto perché questo architetto era a conoscenza del fatto che le tombe venivano sistematicamente saccheggiate dai ladri e ideò uno stratagemma per evitare il saccheggio.
Normalmente, le tombe degli artigiani venivano costruite sotto la casa ed erano accessibili attraverso un passaggio che si trovava nel pozzo.
Dopo la morte di un membro della famiglia, i ladri cercavano l’accesso alla tomba e solitamente, dopo alcuni tentativi, riuscivano a trovarla, perché l’abitudine di creare l’accesso dal pozzo o da una zona ad esso vicina rendeva tutto abbastanza facile.
Kha, al contrario, creò un finto accesso nel pozzo posto al centro del cortile della casa, ma fece costruire il vero accesso alla tomba a qualche centinaio di metri oltre il muro di recinzione. I ladri di tombe non furono mai in grado di trovare il passaggio e a poco a poco, se ne dimenticarono. E’ stato grazie a questo stratagemma che la tomba di Kha e di sua moglie Merit è rimasta intatta e inviolata per migliaia di anni, fino a che Schiaparelli l’ha scoperta e riportata alla luce.