GLI AGENTI ATMOSFERICI

Home
Vai indietro di una pagina
Vai alla pagina delle discipline

 

Gli agenti atmosferici, cioè l'acqua nelle sue varie forme (pioggia, ghiaccio, neve), le onde, il vento, le eruzioni vulcaniche modificano il paesaggio e provocano diverse conseguenze su di esso. Vediamole.

 

ACQUA DEI FIUMI

I fiumi scavano valli tra le montagne. La loro acqua trascina con sé i detriti, cioè rocce, sabbia e residui organici come, ad esempio, le radici degli alberi.

 

 

 

 

 

 

Quando l'acqua perde velocità, i detriti si accumulano e con l'andare del tempo creano pianure.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

MOVIMENTO DEI GHIACCIAI

I ghiacciai si spostano lentamente verso il basso, frantumando, con il loro peso e il loro movimento, le rocce. I detriti che trascinano con sé, accumulandosi, possono formare colline.

 

 

 

 

 

L'azione erosiva dei ghiacchiai è così potente che in alcuni casi essi hanno formato profonde conche nel terreno. Una volta sciolto, il ghiacchiaio dà origine a un lago di tipo glaciale. I laghi di natura glaciale si distinguono per la forma allungata.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

AZIONE DELLA PIOGGIA

La pioggia può provocare frane e alluvioni.

 

 

 

 

 

 

MOVIMENTO DELLE ONDE

Le onde scavano le rocce delle coste marine.

 

 

 

 

 

 

 

AZIONE DEL VENTO

Il vento leviga le rocce delle montagne e delle colline e, anno dopo anno, secolo dopo secolo, millennio dopo millennio, le modella, arrotondandole.

 

 

 

 

 

AZIONE DEI VULCANI E DEI TERREMOTI

Un'eruzione vulcanica...

 

 

 

 

 

 

 

o un terremoto stravolgono in pochi istanti il territorio circostante.